Rendiconto primo semestre attività



 

 

"Appare persino possibile immaginare una futura moneta non garantita dall'argento o dall'oro, ma dal lavoro, che permetta uno scambio più rapido e anche più efficace per la produzione e diffusione del benessere. Ciò vuol dire che in futuro la fame, il linguaggio, i desideri, i bisogni e un certo numero di fattori immateriali potranno stare all'origine delle nuove unità di scambio e quindi come sorgenti del valore. Altre origini potranno essere la casa e il tetto, la salute, l'apprendimento e la scuola, l'appartenenza e la cittadinanza, compreso il diritto soggettivo individuale di battere moneta. Su queste basi si sta costruendo una nuova cittadinanza, il poter battere moneta sarà un diritto dei futuri cittadini".  (Dal libro di Enzo Spaltro "Un futuro bello" - Bologna)

 

 


 

 

RENDICONTO del primo semestre di attività della nuova Banca del Tempo Etico partita all’inizio dell’anno 2017.

SOCI: abbiamo recentemente superato i 50 soci iscritti.

INSERZIONI: ci sono state 64 inserzioni inviate tramite il programma su Telegram. Di queste 37 sono richieste e 27 offerte. Durante questo periodo nella bacheca erano visualizzabili mediamente 7,7 inserzioni.

PAGAMENTI: ci sono stati 87 pagamenti in tempo ed hanno coinvolto 31 soci. Il rapporto Inserzioni/Pagamenti è di 1,34, cioè per ogni inserzione ci sono stati 1,34 pagamenti. Questo significa che ogni inserzione ha prodotto mediamente 1,34 scambi in tempo. La media di ogni pagamento è stata di 55 minuti.

TEMPO ETICO: è stata fatta anche la prima iniziativa in tempo etico nella gestione del banchetto di libri usati al “Trentino Book Festival” di Caldonazzo. Il contributo volontario dei nostri soci è stato fondamentale. Sui tre giorni interi di banchetto si sono potuti organizzare turni di presenza di 4 ore (ogni turno aveva almeno 2 persone presenti). Sono stati realizzati 7 incontri di presentazione della Banca del Tempo Etico ai nuovi soci ed organizzati 7 eventi culturali/ricreativi.

GRUPPI TERRITORIALI: sono partiti 3 gruppi territoriali: Trento, Pergine e Caldonazzo. Il gruppo di Trento è composto da 23 soci, 13 Pergine e 8 Caldonazzo. Questa è per il momento la base iniziale territoriale della BdTE. Il referente di Pergine è Manuela Brugnara e di Caldonazzo Patrizia Nicolussi che hanno frequentato il corso per responsabili territoriali.

Complessivamente possiamo considerarlo un buon inizio. Possiamo dire che gli scambi in tempo stanno iniziano a funzionare come non succedeva con Cyclos. C’è anche un lento ma continuo aumento dei soci iscritti tramite il passaparola ed in seguito alle attività culturali e ricreative organizzate.
 

Presidente - Segretario

Claudio Caliari - Mauro Brundu

 

 


Contatore visite dal 20/04/2018

 contatore sito web